eventi a Torino

MODERNA ODISSEA

L’uomo non sta mai fermo, perché non è fatto per stare fermo. Dall’inizio dei tempi si ingegna in spostamenti con l’obiettivo di trovare il nuovo. Risorse, energie, stimoli: il nuovo per continuare a vivere. Se in questi spostamenti c’è una spinta volonterosa di agitare le acque in positivo, è di certo una gran cosa.

E’ vero che ci vuole un motivo valido che spinga a muoversi. Di solito si crea una situazione che costringe a provvedere. Come Ulisse che va a distruggere una città, obbligando Enea a fuggire. Esperienza dura, ma ci può far trovare la molla per reagire con volontà di conservare il coraggio. Quello che poi ci farà ripartire.

L’occhio del ciclope Polifemo non è solo mitologia, lo si vede dappertutto. E’ lì che guarda, ma non incute tanta sicurezza. In effetti dal momento in cui l’uomo si muove, le insidie diventano tante, basta la storia a ricordarcele: diaspore, invasioni, scissioni, colonizzazioni. Una volontà d’imposizione intrusa nella natura stessa della vita. Provoca in noi la volontà di trovare una via d’uscita, da qualsiasi tipo di oppressione, compresa la monotonia.

ModernaOdissea

L’uomo fatto a immagine di Dio non è fatto per la quotidianità, ma per sognare. Per questo si evolve, ed i sistemi dopo un po’ gli stanno stretti. E’ qui che diventa legittimo alimentare il sogno di una terra promessa, e voler integrarsi nella corsa del mondo, come chi va avanti a tutti e trova la sua missione nel costruire strade nuove. Per gli altri oltre che per sé.

Infatti le missioni non sono esclusiva di papi. Ognuno ha il suo particolare motivo, anche se, soggetta alla volontà umana, non sempre la missione si presenta con nobili propositi. E’ sempre meglio che sia qualcosa che dirige i cuori ad investigare il mistero della vita, fino alle porte di Dio. Se si esplora per amore di far nascere nuove civiltà, si innesca un evolversi di storie e racconti, una voglia di conoscere e condividere da cui prende forma il futuro.

E siamo così arrivati ai giorni nostri. Continua il movimento, ma non più verso posti spopolati. Stavolta sembra che non sia per passare alla storia con epiche imprese. Sembra più un dover far fronte ad un’inspiegabile corrente che trascina lontano persino dal coraggio. In Esodo il popolo salvato diede lode a Dio. E Dio non smette mai di esistere. Che l’uomo si rimetta dunque in marcia, non smetta di sognare; ma voglia adesso più che mai tornare a Lui.

Di ODISSEE e altre mostre a PALAZZO MADAMA – TORINO

Patrizia Zampieri

Anche se amo da sempre viaggiare, è l'Italia che ho nel cuore. Scrivo partendo dal racconto di cosa vedo e vivo in prima persona, spesso cercando le tracce di chi lì ha vissuto. Adoro la musica, e nutro grande interesse per l'arte e la natura. Credo in Dio e nella vita.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.